Supervisione e docenza

“Vedere il mondo in un granello di sabbia”
(W. Blake)

Anche come docente (presso la Scuola Europea di Psicoterapia Ipnotica - A.M.I.S.I. – Associazione Medica Italiana per lo Studio dell’ Ipnosi - www.amisi.it  -), come supervisore e formatore, la mia attenzione è sulla persona  dello psicoterapeuta, dello psicologo, dello studente di psicologia, dell’educatore, dell’operatore sociale/socio-sanitario, dell’infermiere, del medico...

L’obiettivo della supervisione e della formazione permanente è di affinare, nella relazione e nella comunicazione, la propria  sensibilità  ai segnali minimi, corporei e verbali, volontari e involontari, propri e altrui.

Tale sensibilità offre, a chi lavora con la relazione e nella relazione, una maggiore e più profonda consapevolezza del proprio personale modo (conscio e inconscio) di vivere se stesso e l’altro nella relazione professionale, quindi gli permette di vivere con pienezza, sicurezza e autenticità il proprio lavoro quotidiano, nella consapevolezza che

“il modo in cui guardiamo una persona determina
non solo come la comprendiamo, ma anche come essa ci risponde.”

(A. Lowen)

attenzione alla persona
psicologia docenti
Share by: